Events

RETIMPRESA E CONFINDUSTRIA RUSSIA SIGLANO UN ACCORDO DI COLLABORAZIONE

Roma, 31 luglio 2018 – RetImpresa e Confindustria Russia hanno siglato un Accordo di
collaborazione per rafforzare la rappresentanza e la promozione del “brand Italia” sul territorio
russo attraverso la diffusione e la valorizzazione delle aggregazioni e della cooperazione tra
imprese.
L’Accordo prevede la realizzazione congiunta di azioni e iniziative mirate a mettere in contatto i
sistemi imprenditoriali dei due Paesi, supportando le imprese italiane già presenti nel territorio
russo e quelle che intendono accedere a tale mercato, promuovendo in particolare lo strumento
delle reti d’impresa.
Sono tre i filoni su cui si svilupperà il piano di collaborazione: favorire la conoscenza delle
opportunità di business presenti nel mercato russo e lo scambio di best practice; promuovere
partnership, anche attraverso occasioni di matching tra imprese, per sperimentare la
costituzione di “reti internazionali”; offrire servizi integrati, anche puntando su attività
formativa specialistica, per favorire i processi di internazionalizzazione delle PMI in rete.
“L’Accordo con Confindustria Russia è il primo esempio di collaborazione internazionale avviata
nell’ambito del progetto di Confindustria per la valorizzazione delle proprie Rappresentanze
all’estero – dichiara Fabrizio Landi, Vice Presidente di RetImpresa. L’obiettivo è quello di favorire
la presenza, l’aggregazione e la competitività delle imprese italiane, specie quelle con maggiori
difficoltà a penetrare singolarmente i mercati internazionali, in un’area geografica strategica
come la Russia, attraverso attività concrete di rappresentanza, come l’interlocuzione con
Istituzioni locali, Enti e operatori del territorio, nonché con servizi operativi per accrescere i livelli
di export e la partecipazione aggregata ad azioni commerciali a vocazione internazionale”.
“L’Accordo con RetImpresa concretizza quell’esigenza di integrazione sinergica tra le PMI e le
grandi imprese – dichiara Ernesto Ferlenghi, Presidente di Confindustria Russia - che su un
mercato come quello russo non solo è auspicabile ma anche necessaria. Grazie a questo Accordo
daremo maggior slancio alla domanda di competenze e tecnologie che le nostre aziende sanno
offrire. L’integrazione tra le aziende diventa un punto di forza, necessario per operare in un
mercato in continua evoluzione, con sempre nuovi strumenti, nuovi equilibri, nuovi modelli di
business.