Appuntamenti futuri

Comunicato del presidente del Tatarstan

Il presidente della Repubblica del Tatarstan Rustan Minnichanov ha ricevuto la delegazione di Confindustria Russia guidata dal Presidente Ernesto Ferlenghi. “È necessario valutare la possibilità di una collaborazione delle nostre sfere di business nel campo delle relazioni italo-russe. Capiamo che la situazione geopolitica non sia delle migliori, ma è necessario continuare il lavoro e rafforzare i nostri contatti d’affari.” Ha sottolineato Rustam Minnichanov.

Il Presidente del Tatarstan ha evidenziato il fatto che la repubblica interagisca attivamente con i paesi europei, portando lo scambio di merci a crescere. Allo stesso tempo gli indicatori degli scambi con l’Italia però diminuiti. “Si sono però instaurati ottimi rapporti con grandi aziende italiane come Pirelli, Ballestra, Tecnimont, Basell, Intesa e altri ancora” ha comunicato.

Secondo Rustam Minnichanov oggi è presente un grande potenziale per intensificare gli scambi tra Tatarstan e Italia, in particolare nel campo della lavorazione del petrolio, IT-Technology, agricoltura e farmaceutica.

Da parte sua Ernesto Ferlenghi ha sottolineato che il business italiano è scontento delle misure restrittive antirusse adottate dall’UE. “Nessuna azienda in Italia supporta l’attuale situazione. Negli ultimi 3 anni le perdite sono state di circa 7 miliardi di euro” ha comunicato.

I rappresentanti di alcune aziende italiane hanno poi annunciato la possibilità di collaborazione con il Tatarstan.

All’incontro, avvenuto nella sede del governo del Tatarstan, hanno preso parte l’assistente del Presidente Radik Gimstdinov, la direttrice dell’agenzia di investimenti per lo sviluppo Talia Minullina, il primo viceministro delle infrastrutture Aleksej Frolov, il direttore generale di “TAIF” Albert Šigabutdinov, il presidente dell’associazione degli imprenditori e industriali Aleksandr Lavrent’ev ed il direttore della Camera di Commercio del Tatarstan Šamil’ Ageev.