Notizie

Confindustria Russia in collaborazione con la Camera di Commercio della Federazione Russa partecipa allo sviluppo dell'iniziativa "Lisbona-Vladivostok"

Mosca, 4 marzo 2020 - Il presidente di Confindustria Russia Ernesto Ferlenghi, su invito della Camera di Commercio della Federazione Russa, ha preso parte alla conferenza "UEE e UE: uno sguardo al 2020" nell'ambito dell'iniziativa per la creazione di uno spazio economico unico da Lisbona a Vladivostok, dove i principali rappresentanti delle imprese italiane, tedesche e russe hanno condiviso le loro aspettative dalle nuove commissioni dell'Unione Europea (UE) e dell'Unione Economica Eurasiatica (UEE).

Sergey Katyrin, presidente della Camera di Commercio della Federazione Russa, ha firmato nel quadro della conferenza un memorandum di adesione all'Iniziativa di uno spazio economico unico “Lisbona – Vladivostok”. Attualmente l'iniziativa è supportata da quasi 100 associazioni e imprese di otto paesi.

Nel 2019, Confindustria Russia ha aderito allo sviluppo di questa iniziativa firmando il relativo Memorandum a Milano ed è un membro attivo di “Lisbona – Vladivostok” e rappresenta in esso gli interessi della comunità imprenditoriale italiana e la sua visione delle prospettive di cooperazione tra aziende europee e paesi membri della UEE.

“La UEE è un promettente mercato da 183 milioni di dollari, questo rappresenta un terzo dell'intera popolazione europea. Grazie alla forte crescita economica dei paesi membri della UEE, il PIL complessivo è circa di 2 trilioni di dollari. Non dovremmo ignorare le opportunità che si presentano nei vari settori dell'economia di questa unione. Indubbiamente, le società europee trarranno vantaggio dall'armonizzazione delle norme e degli standard UE-UEE ", ha affermato Ernesto Ferlenghi nel suo intervento.

All'evento di oggi hanno partecipato oltre 200 rappresentanti di aziende russe ed europee, associazioni di imprese e comunità imprenditoriali. Nella conferenza sono stati accreditati 50 rappresentanti dei media della Federazione Russa, dei paesi UEE e di alcuni paesi europei.

informazioni
Dal 2015 l'iniziativa commerciale “Lisbona-Vladivostok” ha richiesto un dialogo costruttivo e formale tra l'Unione europea (UE) e l'Unione economica eurasiatica (UEE). La UEE è stata creata nel 2014 ed è l'unione economica degli stati di Russia, Bielorussia, Armenia, Kazakistan e Kirghizistan. Circa 100 imprese, società e centri di analisi provenienti da otto paesi hanno già aderito all'iniziativa. Il gruppo di lavoro tiene riunioni più volte all'anno nell'UE e nei paesi della UEE con la partecipazione di importanti figure politiche ed economiche. Progetti specifici per armonizzare le normative doganali, le leggi fiscali, le norme tecniche, la logistica e le infrastrutture, nonché la circolazione dei cittadini e il regime dei visti fanno parte del programma di iniziativa.