Notizie

Сonfindustria Russia ha preso parte al III Stolypin Forum: "Il sistema immunitario dell'economia mondiale" in veste di partner.

Il 3 e il 4 settembre 2020 alla MGIMO si è tenuto il III Stolypin Forum dal titolo “Il sistema immunitario dell'economia mondiale”, di cui Confindustria Russia era business-partner.

Al forum hanno partecipato più di 1100 persone in presenza, e più di 200.000 spettatori hanno seguito l’evento da remoto, tramite piattaforme digitali. I partecipanti del forum provenivano da Russia, Europa, paesi BRICS e Stati Uniti.

Durante l’evento sono intervenuti vari speaker di alto livello, tra i quali:

- Yury Borisov, Vice Primo Ministro della Federazione Russa;
- Boris Titov, Commissario Presidenziale per la tutela dei diritti degli imprenditori e Presidente del Consiglio di vigilanza dell'Istituto per la crescita economica “P.A. Stolypin“;
- Pasquale Terraciano, Ambasciatore della Repubblica Italiana nella Federazione Russa;
- Deborah Bronnert, Ambasciatore di Regno Unito e Irlanda del Nord nella Federazione Russa;
- Malena Mård, Ambasciatore del Regno di Svezia nella Federazione Russa;
- Paulo Vizeu Pinheiro, Ambasciatore della Repubblica Portoghese nella Federazione Russa.

Al forum ha preso parte anche il Presidente di Confindustria Russia Ernesto Ferlenghi.

Nel corso della prima giornata sono stati discussi i principali strumenti macroeconomici volti all’incremento della sostenibilità e alla ripresa dell’economia mondiale, nonché di quella di paesi e settori specifici. L'agenda della seconda giornata era invece incentrata sull'esperienza internazionale nell'ambito dell’incremento della competitività di prodotti e servizi grazie alla trasformazione digitale di vari settori economici, una necessità dettata anche dall’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Gli ospiti provenienti da Italia, Gran Bretagna, Francia, Svezia, Portogallo, Norvegia, Germania, Paesi Bassi, Repubblica Ceca e non solo hanno infine condiviso con gli spettatori la propria esperienza e avanzato importanti consigli per rafforzare i “sitemi immunitari” di svariati settori economici.